Pozzi petroliferi, ombre sulle fideiussioni

Tutte le compagnie aventi capitale sociale versato inferiore a 10 milioni di euro, purché superiore a 120 mila euro, devono presentare garanzie finanziarie sui pozzi. Resta escluso il 99% delle aziende attualmente in attività?

La Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche del ministero dello Sviluppo economico ha reso noto, con Circolare ministeriale del 30 ottobre 2012, le modalità di applicazione di alcune “disposizioni in merito alle garanzie finanziarie per le attività di chiusura mineraria di pozzi esplorativi di ripristino delle aree interessate da detti pozzi esplorativi, da realizzare nell’ambito di permessi di ricerca e di concessioni per la coltivazione di idrocarburi in terraferma”, come sancito dal Decreto direttoriale del 22 marzo 2011.

In virtù di questo, le compagnie petrolifere che operano nel territorio italiano – con sede legale nel nostro Paese o con sede in uno Stato estero – in sede di presentazione dell’istanza di conferimento di un titolo minerario devono obbligatoriamente assumere un impegno formale “fideiussorio”, prima del rilascio delle relative autorizzazioni. Ma quali sono le società? Tutte le compagnie aventi capitale sociale versato inferiore a 10 milioni di euro, purché superiore a 120 mila euro. In sostanza resta escluso il 99% delle aziende attualmente in attività.

Queste disposizioni, così come concepite, farebbero risparmiare alla quasi totalità degli operatori 1 milione di euro a pozzo petrolifero con profondità non superiore ai 2500 metri e 2 milioni e mezzo di euro per pozzo petrolifero con profondità non superiore ai 4000 metri. Nel caso di altre tipologie di pozzi petroliferi gli importi sono stabiliti direttamente dall’Unmig sulla base del valore economico dei lavori di chiusura mineraria e di ripristino da realizzare. Le presenti disposizioni, fondamentali in caso di incidenti petroliferi in terraferma, si applicano anche ai titoli minerari vigenti.

Condividi questo articolo

Commenta questo articolo

Your email address will not be published.