Pietro Dommarco

Earth Day Italia assegna i premi Reporter per la Terra 2016

Nell’ambito del Forum Terra Italia il ministro Galletti ha premiato giornalisti e reporter impegnati sui temi dell’ambiente. Riconoscimenti per Tommaso Tetro (Ansa), Pietro Dommarco (Terre di frontiera), Donatella Bianchi e Luca Mercalli (Rai), e per i fotografi Francesco Zizola e Giada Connestari. Questa mattina (24 ottobre 2016), presso il Camplus Bononia di Bologna si è svolta la quarta edizione del Forum Terra Italia, il programma congressuale promosso da Earth Day

Le frontiere del cibo

Intervista a Carlo Petrini, sociologo, scrittore, fondatore di Slow Food, pubblicata sul numero di giugno del mensile Terre di frontiera. Partiamo da un tema di attualità e parliamo di TTIP. Cosa pensa del trattato Europa-Stati Uniti in relazione ai concetti di salvaguardia della biodiversità, alla difesa del territorio e delle piccole economie locali? Il TTIP, per chi lo ha pensato e ratificato, rappresenta una grande svista o una mancanza di

Tempa Rossa e il monitoraggio che non c’è

Il centro olio Total di Corleto Perticara, in provincia di Potenza, sta sorgendo in assenza di un piano di monitoraggio ambientale. Siamo nella valle del Sauro, ma sembra di vivere nel Far West. Non solo perché, per realizzarlo, è stato mutato il paesaggio e spianata una montagna. Quello di Tempa Rossa è un progetto petrolifero che risale agli anni Novanta, quando la multinazionale francese incassa le autorizzazioni necessarie per l’esplorazione

Il deserto demografico in Basilicata inizia dalla Val d’Agri (nonostante il petrolio)

La Basilicata continua a spopolarsi. Neppure il saldo sulla popolazione straniera – che anche a livello nazionale compensa, in parte, gli indici negativi – riporta in positivo il valore. Lo rende noto l’Ires Cgil Basilicata. E proprio in Val d’Agri, la terra dell’oro nero, si registrano le punte più elevate di spopolamento. Al primo gennaio 2015 i residenti in Basilicata sono 576.619. Rispetto al 2014 la popolazione si è ridotta

Oilgate, lo scandalo petrolio

Ci sono il Centro Olio di Viggiano -di Eni- e il progetto Tempa Rossa – di Total -, entrambi in Basilicata, nei due filoni dell’inchiesta coordinata dalla Direzione nazionale antimafia e dalla Procura di Potenza che ha portato il 31 marzo all’arresto di 7 persone e alle dimissioni del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi. Sessanta, in tutto, gli indagati. Tra le ipotesi, anche quella di disastro ambientale. Sessanta indagati,