Showing 35 Result(s)

Stoccaggi, che fine ha fatto il rischio industriale?

La “direttiva Seveso” impone di tenere sotto controllo alcuni impianti industriali considerando i pericoli causati da eventuali incidenti rilevanti. Da fine 2009, dovrebbe essere applicata anche agli impianti utilizzati per immagazzinare gas naturale: nessuna istruttoria è però terminata. Mancano i Piani di emergenza esterna e l’Italia non rispetta la legge comunitaria. L’articolo 38 della legge “Sblocca-Italia”, la n.164 dell’11 novembre 2014, conferisce ai progetti di stoccaggio sotterraneo di gas naturale presenti nel nostro Paese – così come alle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi – “carattere di interesse strategico […] pubblica utilità, urgenti e indifferibili”. Lo fa al …

Task force energetica. Mentre l’Europa finanzia gli stoccaggi in Basilicata e Pianura Padana, la Regione Lombardia blocca la sovrappressione

Il progetto di stoccaggio sotterraneo di gas in Val Basento, in concessione trentennale alla società Geogastock spa, potrebbe ricevere un finanziamento di 600 milioni di euro dalla Banca europea investimenti (Bei) come opera strategica per l’Europa. In lizza anche i progetti di stoccaggio di Bordolano e di Cornegliano Laudense in Pianura Padana, rispettivamente di Stogit e Ital Gas Storage. Intanto la Regione Lombardia non concede l’intesa in merito all’ampliamento della capacità di stoccaggio in sovrappressione del progetto di Sergnano. La concessione di stoccaggio di gas “Cugno Le Macine”, nella valle del Basento, è stata inserita nella lista degli impianti a …

Sulmona, centrale Snam ad un passo da autorizzazione

A seguito della Conferenza di Servizi di mercoledì 8 ottobre, sembrerebbero essere più vicine le autorizzazioni per la realizzazione della centrale di compressione Snam, in località Case Pente di Sulmona. “Non ci facciamo illusioni e non vogliamo che se ne facciano i nostri concittadini: con la Conferenza di Servizi di ieri la Snam è ormai vicinissima ad ottenere l’autorizzazione per la costruzione della centrale di compressione”. Si apre così l’ennesimo comunicato stampa di denuncia del Comitato Cittadini per l’Ambiente di Sulmona. Un annuncio amaro seguito da una constatazione di natura politica nella quale trova spazio il decreto “Sblocca Italia” e …

Il gas non ci serve più

I consumi scendono, e il quadro tracciato dalla “Strategia energetica nazionale” è irrealistico. Nel 2013 meno di 70 miliardi di metri cubi, peggio del 2002. Eppure, venerdì 29 agosto il presidente del Consiglio ha annunciato un provvedimento “Sblocca energia”, che riconosce la natura strategica delle infrastrutture di importazione, trasformazione e stoccaggio. Compreso il contestato Trans Adriatic Pipeline (TAP) che ha appena incassato l’ok della Commissione VIA, contro il quale il comitato “No Tap” annuncia ricorso al TAR. Chi arriva d’estate in località Capobianco di Brindisi, punta direttamente verso il mare. Da una parte trova il porto, ben visibile, dall’altra un’enorme …

Gasdotto “Rete Adriatica”, battuta d’arresto

Il ministero dello Sviluppo economico ha rinviato la Conferenza dei Servizi decisoria sulla centrale di compressione del gas di Sulmona, e relativo metanodotto Snam, convocata per il 7 agosto. Una nuova battuta d’arresto per il gasdotto “Rete Adriatica”, che nel 2009 ottenne un finanziamento della Bei per un importo pari a 300 milioni di euro. La decisione – che fa slittare tutto al 30 settembre – nasce dalla necessità di dare delle risposte alle numerose perplessità tecniche relative ad un’opera collocata in un’area ad alto rischio sismico. A sottolinearlo è Giovanni Lolli, vicepresidente della Regione Abruzzo ed assessore esterno alla …

Il Tap nelle mani di Blair

Il consorzio azero Shas Deniz ha deciso di affidarsi all’ex primo ministro britannico, Tony Blair, per riuscire a far digerire alle popolazioni pugliesi il progetto del gasdotto Tap, che dovrebbe portare in Europa, via Italia, fino a 20 miliardi di metri cubi di gas all’anno dal mar Caspio. L’ex primo ministro britannico, Tony Blair – insieme con l’ex ministro degli esteri tedesco Hans-Dietrich Genscher e Peter Sutherland, ex presidente BP – sarà consulente del consorzio azero Shas Deniz che sta spingendo per la realizzazione del gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline). A rivelarlo è stato The Guardian, in un articolo pubblicato …

Stoccaggi d’Italia, torna l’ombra del rischio sismico

Il ministero dell’Ambiente torna a prescrivere il rischio sismico per due nuovi progetti di stoccaggio sotterraneo di gas, questa volta in Abruzzo e nelle Marche (“Poggiofiorito” e “San Benedetto”). Le associazioni parlano di sismicità industriale e chiedono il blocco degli impianti. Sugli stoccaggi sotterranei di gas ritorna l’ombra delle prescrizioni in tema di sismicità indotta. Infatti, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – nel decretare la compatibilità ambientale per i progetti di stoccaggio di gas “Poggiofiorito” (Abruzzo) e “San Benedetto” …

Gas, la partita degli stoccaggi

Ci sono 10,5 miliardi di metri cubi da “piazzare”. Sono l’eredità di un contratto firmato nel 2010 tra Gazprom e Sinergie Italiane, una società -poi fallita- partecipata da molte utility italiane. Che per immagazzinare la materia prima hanno bisogno di nuovi impianti. In Pianura Padana. Nel mercato italiano dell’approvvigionamento strategico del gas ballerebbero, da oggi al 2021, circa 10,5 miliardi di metri cubi da “piazzare”. Valgono oltre 2 miliardi di euro -solo per la loro movimentazione in Pianura Padana- secondo le ultime tariffe di trasporto rese note dall’Autorità per l’energia elettrica ed il gas (Aeeg). Il gas oggetto del contendere …

La Regione Lombardia ferma gli stoccaggi in sovrappressione

La Giunta della Regione Lombardia – con Deliberazione n.1568 del 20 marzo 2013 (seduta n.55) – ha deciso di sospendere le istruttorie in corso relative alle attività di stoccaggio di gas naturale in itinere nel territorio regionale. L’importante provvedimento, seppur momentaneo, è arrivato dopo aver preso atto di una comunicazione dell’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi, pervenuta alla Giunta, conseguentemente alla valutazione di alcuni elementi prescrittivi in materia di sicurezza, sia per le popolazioni interessate, sia per l’ambiente, comprese le problematiche relative alla possibilità di fenomeni sismici. La Regione Lombardia – richiamando gli eventi sismici che …

Stoccaggio “Collalto”, l’Ue su rischio sismico

La possibile correlazione tra stoccaggio sotterraneo di gas e sismicità indotta torna prepotentemente d’attualità dopo le recenti dichiarazioni del Commissario europeo all’Ambiente, Janez Potočnik, sul progetto “Collalto”. Stoccaggi sotterranei di gas metano e sismicità indotta. È stato questo il binomio oggetto di discussione scritta tra l’eurodeputato Andrea Zanoni (Partito Democratico) ed il Commissario europeo all’Ambiente, Janez Potočnik, sollecitato – con apposita interrogazione – in merito all’ampliamento dell’impianto di stoccaggio di gas metano “Collalto”. L’eurodeputato Zanoni, membro della commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, – appellandosi al principio di precauzione sancito dall’articolo 191 del Trattato sul …