Nel paese più piccolo della Basilicata c’è la discarica di rifiuti petroliferi più grande d’Europa

Ad autorizzarla, in territorio di Guardia Perticara, è stata la Giunta regionale con una deliberazione emanata nell’ultima settimana di maggio. Il progetto prevede l’ampliamento di una discarica già esistente, portando la capacità complessiva di smaltimento a mezzo milione di metri cubi di rifiuti speciali, su 25 ettari. Dopo il giacimento di greggio in terraferma più grande d’Europa, la Basilicata avrà presto anche la discarica di rifiuti petroliferi più grande d’Europa.

Altri rifiuti speciali a San Giuliano?

A San Giuliano Milanese potrebbero arrivare altri rifiuti pericolosi. Questa volta tocca alla Druck Chemie Italia srl. E i cittadini chiedono lo stop immediato. Sesto Ulteriano, quartiere industriale di San Giuliano Milanese, potrebbe ospitare presto un nuovo impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali, pericolosi e non, da dieci tonnellate giornaliere. Ad avanzare la proposta progettuale, a Regione Lombardia e Provincia di Milano, è la Druck Chemie Italia srl,

La discarica gestita da scatole cinesi

47.000 metri quadrati di superficie, oltre 350.000 metri cubi di rifiuti in frazioni di 40.000 metri cubi all’anno per 8 anni: sono questi i numeri della discarica di rifiuti speciali pericolosi (ex 2C), prevista in località Venita del Comune di Ferrandina, in provincia di Matera, che con decreto del 22 aprile 2010 ha ottenuto giudizio favorevole di compatibilità ambientale dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare,