Ammaraggio

In men che non si dica, il fallimento del referendum del 17 aprile – sulla durata di vita utile dei giacimenti a mare per le attività petrolifere – ha innescato i primi effetti e le prime autorizzazioni. Infatti – mentre è in atto una vera e propria guerra politico-mediatica sull’altro referendum, quello costituzionale del 4 dicembre – il ministero dell’Ambiente ha rilasciato alle società Schlumberger LTD e Global Med LLC

Cercare petrolio uccide i capodogli?

Il mare italiano è sotto attacco petrolifero. Infatti, secondo gli ultimi dati ufficiali aggiornati al 31 luglio 2011 – reperibili sul portale Unmig (Ufficio Nazionale Minerario per gli Idrocarburi e le Georisorse) del ministero dello Sviluppo economico – sono 66 le concessioni di coltivazione idrocarburi vigenti, alle quali se ne potrebbero aggiungere altre 11. Tante quante il numero delle ultime istanze di concessione in fase di valutazione. Uno scenario favorito dalle bassissime